Le 5 tecnologie del 2018 da non perdere

Ci avviciniamo al 2018 e come ogni anno è tempo di chiedersi: quali saranno i trend dell’anno che verrà?
Gli appassionati di tecnologia ed innovazione non sfuggono mai a questo pensiero di fine anno.


Per aiutarvi a fare chiarezza ne ho individuati alcuni, secondo me i più rilevanti e che faranno davvero la differenza nel 2018.

1. Artificial Intelligence

Al primo posto troviamo sicuramente l’A.I.. Un trend sempre più in crescita negli ultimi anni e che nel 2018 affonderà solide radici in molti settori e nella vita quotidiana di molte imprese ed imprenditori.

L’A.I. infatti riassume molte tecnologie, che vanno dai robot al deap learning, al machine learning, metodi che sempre più accompagnano l’imprenditore nella raccolta e gestione del dato ed aiutano quindi a concretizzare nuovi metodi e strategie di business efficaci. Un’attitudine, quella di affidarsi sempre di più all’analisi del dato, che per fortuna sempre più imprese stanno già attuando e molte altre prendendo in considerazione di utilizzare.

Attualmente il mercato dell’intelligenza artificiale è valutato in 13 miliardi di euro

L’AI è considerata da molti una minaccia per il futuro dell’economia, in quanto i robot e le varie automazioni potrebbero andare a sostituire il lavoro degli umani, considerazioni che avevo già affrontato in questo post.

Ad oggi i dati ci dicono che l’A.I. sarà un fattore che determinerà una crescita importante per le aziende che ne faranno uso e nasceranno quindi nuovi mestieri e nuovi percorsi industriali grazie anche all’Intelligenza Artificiale.

2. Blockchain

La blockchain è la tecnologia nata per gestire le transazioni in bitcoin. È grazie anche a questa piattaforma se il valore della criptovaluta è aumentato in maniera esponenziale. Per il 2018 la blockchain abbraccerà non solo il settore finanziario, ma sarà applicato in molti altri settori, come ad esempio il recruitment, la selezione dei candidati, e anche in ambito legale, in quanto potrebbe di molto snellire i processi del settore.

La blockchain si affiancherà anche all’IoT, soprattutto per l’ambito della security, ed è grazie alla stessa tecnologia se gli smartcontract potranno essere realtà. 

Smart Contract

Gli smartcontract possono essere definiti “contratti intelligenti”. In maniera più specifica lo Smart Contract è la traduzione in codice di un contratto che permette un metodo di verifica automatico di certe condizioni e riesce ad eseguire anche delle azioni automatiche, ma solo dopo la verifica ed il raggiungimento di determinate condizioni tra le parti.
Questo vuol dire che molti pagamenti potrebbero concludersi in automatico, senza bisogno di intermediazione, e snellendo quindi il rapporto tra cliente e fornitore. C’è da dire anche che gli Smart Contract sono necessariamente legati al mondo dei Big Data e delle Data Science, e la gestione ed utilizzo di queste tecnologie sono determinanti per la qualità degli stessi.

Ad esempio alcune compagnie assicurative stanno già utilizzando un sistema di smart contract, per la supervisione della creazione di polizze assicurative. Questo è un inizio e molto probabilmente ci saranno degli sviluppi nel 2018; molte altre aziende inizieranno a prendere in considerazione l’utilizzo di questo strumento, reso possibile grazie alla tecnologia blockchain.

3. Vocal Search

La ricerca vocale nel 2017 si è affermata come nuovo metodo di ricerca. Sempre più persone si sono abituate alla ricerca vocale, trend che è in aumento sicuramente grazie alla presenza di assistenti vocali come Cortana e Siri, ma non solo: la ricerca vocale di Google, ad esempio, è sempre più utilizzata, soprattutto da mobile, tanto che Google ha annunciato dei cambiamenti dal punto di vista della SEO.  Attualmente infatti il 75% dei giovani utilizza questo metodo di ricerca e il 38% degli adulti fanno ricerca vocale almeno una volta al giorno. Un trend sempre più in crescita che probabilmente dipende dal fatto che la tendenza delle persone è quella di eseguire sempre più attività contemporaneamente ed in maniera ottimizzata,  magari quando sono in viaggio o in metro, ed il fatto di pronunciare semplicemente delle parole chiave al proprio device ed effettuare delle domande senza aver il bisogno di scrivere, velocizza di non poco le varie attività.

Non sappiamo ancora molto a riguardo ma c’è da aspettarsi che nel 2018 questo trend di ricerca sarà sempre più utilizzato dagli utenti e che tutto il mondo della comunicazione e del marketing legato alla ricerca subirà dei bruschi cambiamenti.

4. Augmented and Virtual Reality

 

Realtà virtuale e realtà aumentata sono tecnologie che possono trovare applicazioni nelle più disparate discipline, che vanno dal gaming, al marketing, alla formazione, all’arredamento, alla moda, l’ingegneria e molto altro ancora.  È per questo che credo che anche per il prossimo anno il trend per questo tipo di tecnologia così versatile troverà il suo percorso di utilizzo da parte di vecchie e nuove aziende.

Un recente rapporto pubblicato da Zion Market Research conferma che la previsione è quella che, entro la fine del 2022 il mercato raggiungerà i 26 miliardi.

5. Video Content

Tutto fa presupporre che nel settore del Video Content Marketing saranno molte le novità nel 2018.

Che il video sia il contenuto preferito dalla maggior parte degli utenti è cosa nota, ma questo mezzo potrebbe prendere delle inflessioni diverse da quelle a cui finora siamo stati abituati.


Live Video

Sicuramente il live video sarà tra le tendenze in crescita nel 2018; già nel 2017 le persone si soffermavano 3 volte di più a vedere video live rispetto ai video pre registrati e poi condivisi.

Video 360°

Un’altra tecnologia che sta prendendo sempre più piede è quella del video a 360°. Introdotta per la prima volta nel 2014 sembra che sarà un tipo di contenuto che diverrà vera e propria tendenza nel 2018, e c’è da scommettere che saranno molte le aziende che decideranno di utilizzare i video a 360° nella propria comunicazione, soprattutto sui social media.

Video VR

Ad ottobre di questo anno Facebook ha presentato Oculus Go, gadget elogiato dagli amanti del digitale e dell’innovazione comunità digitale per essere molto user-friendly. Molti guru del mondo digitale hanno infatti previsto che, entro la fine del 2018, il mondo degli utenti di VR sarà molto più ampio.

Video Mapping

Il video mapping è una tecnologia che esiste già da un po’ di tempo, ma potrebbe essere tra le nuove tendenze del nuovo anno.
È una tecnologia che consiste di effettuare proiezioni 3D su una superficie piana. Questo tipo di tecnica di marketing sperimentale è già stata sperimentata da colossi come Coca-Cola, Walt Disney, Guinness Factory e da molte startup innovative.

Che il 2018 sia davvero l’anno decisivo per alcune di queste tecnologie?
Non ci resta che vivere al meglio il prossimo anno e vedere che succede 🙂

Commenti da Facebook

User registration

Reset password